Category Archives: Leggi e Sentenze

eccezionale provvedimento

Eccezionale Provvedimento in materia tributaria ottenuto in Cassazione

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Di seguito un’ordinanza in materia tributaria letteralmente spettacolare: detto provvedimento recepisce quanto SDL andava sostenendo già nel 2013; tempi in cui -vi ricordiamo- la concorrenza e gli imbelli pecoroni sapevano solo piegare la testa e dire solo e sempre di si ai poteri forti.
Uno dei nostri cavalli di battaglia si basava infatti sul principio che fosse illegittimo ogni atto che intimasse il pagamento di interessi calcolati anche sulle sanzioni.
Questo principio che per noi era di buon senso oltre che di giustizia veniva regolarmente disatteso.
Ma SDL non si è persa d’animo ed ha preservato e come vedete ha cambiato la giurisprudenza.
Per cambiare la storia… per fare la storia (sia delle piccole ma anche delle grandi cose) della vita è sempre necessario che qualcuno non si arrenda, non pieghi la testa e tenga la schiena dritta! SDL, con i suoi collaboratori e professionisti, è un esempio che ogni giorno si rinnova.
Grazie a tutti!

Scarica il documento [PDF]

ABF Bari

ABF BARI – RICORSO ACCOLTO CONTRO UBI BANCA per € 12.435,23 + € 250,00

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Buon Ferragosto per questo nostro cliente!
La richiesta di ricalcolo è stata accolta per un vantaggio complessivo in favore del cliente di € 12.435,23: Tu chiamale se vuoi …. Piccole Anomalie Finanziarie! (…lo diceva anche Battisti)

Complimenti al nostro Ufficio delle MICROANOMALIE FINANZIARIE e soprattutto ad Antonello Caria che cura ogni pratica con l’amore e la dedizione che solo chi ne fa una questione personale riesce ad ottenere.

Scarica il documento [PDF]

TRIBUNALE DI BRINDISI – Accoglimento opposizione esecuzione immobiliare in fase cautelare e sospensione

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Accoglimento opposizione esecuzione immobiliare in fase cautelare e sospensione della stessa ex art. 624 c.p. TRIBUNALE DI BRINDISI

Siamo lieti di trasmetterVi l’importante provvedimento ottenuto presso il Tribunale Brindisi dall’Avv. Mattia Manigrasso e dall’Avv. Maria Antonietta D’Elia, di cui Vi invitiamo a leggere il breve commento :
“… è con profonda commozione e gioia che noi sottoscritti, Avv. Mattia Manigrasso e Avv. Maria Antonietta D’Elia, Vi comunichiamo che, per conto di clienti Sdl, abbiamo ottenuto la sospensione ex art. 624 C.P.C. della procedura esecutiva immobiliare incardinata presso il Tribunale di Brindisi ai loro danni dalla Banca, sulla base di un mutuo usurato e sulla basa di un presunto saldo debitore di un conto corrente affidato.
Riteniamo anche utile sottolineare i passaggi motivazionali del ridetto provvedimento che, muovendo dal dato contrattuale e basandosi sulle pronunce della Cass. Sez. VI n. 23192 del 04.10.17 e Cass Ord.n. 5598/17, concludono per la declaratoria di gratuità del mutuo…”

Scarica il documento [PDF]

Piccole Anomalie

Recuperati oltre 27.000€ per il Cliente di piccole anomalie

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Recuperati oltre 27.000€ per il Cliente di piccole anomalie

In allegato alla presente la decisione del collegio di Milano, nel quale è stato accolto un ricorso a favore di un consumatore inerente un prestito personale in cui è stato rilevato il TAEG errato, la violazione dei principi della Trasparenza bancaria e dell’art. 125 commi 6 e 7 del TUB.

Al ricorrente è stata riconosciuta la nullità della clausola contrattuale del TAEG e la conseguente applicazione del tasso sostitutivo pari al tasso minimo dei Bot, per un vantaggio complessivo di € 27.696,75

Scarica il documento [PDF]

Tribunale di Pesaro - sentenza

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI PESARO

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI PESARO

E’ con viva soddisfazione che Vi alleghiamo di seguito la sentenza positiva ottenuta sul Tribunale di Pesaro dall’Avv. Tommaso Patrignani la quale ha portato grande giovamento al comune cliente. Vi invitiamo a leggere con attenzione anche il commento esplicativo del collega :
“…comunico con enorme soddisfazione l’esito altamente favorevole di una causa civile incardinata dal sottoscritto avanti un altro Tribunale marchigiano, questa volta quello di Pesaro, in materia di mutuo bancario.
Grazie all’integrazione peritale fornita da SDL, confermata dalla CTU svolta in corso di causa, anche il Giudice di Pesaro ha riconosciuto l’errata indicazione dell’ISC/TAEG rispetto a quello effettivamente verificato, diverso e maggiore, applicando per la tipologia di nullità l’art. 117, commi 6, 7 tub con ricalcolo del piano di ammortamento al tasso bot.
La conseguenza ricade enormemente sui mutuatari, i quali stanno onorando un mutuo frazionato in due e che, alla data di emissione della sentenza (12.07.2018) avevano un debito residuo per capitale ed interessi pari rispettivamente ad euro 212.197,02 l’uno ed euro 202.666,37 l’altra.
GLi stessi, grazie al ricalcolo disposto, hanno visto infatti ridurre il debito di euro 45.281,60 (portandolo a 157.384,77) e 49.115,55 (portandolo a 163.081,47), in quanto frutto degli interessi pagati in esubero.
Non solo. Da qui in avanti le rate di entrambi dovranno essere ricalcolate, per ciò che concerne gli interessi, al tasso bot, con sostanziosa riduzione dell’importo dovuto…”

Scarica il documento [PDF]

PROVVEDIMENTI FAVOREVOLI

Provvedimenti favorevoli su Cartelle Esattoriali

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria, Sentenze | No Comments

Eccezionale SDL! Provvedimenti favorevoli su Cartelle Esattoriali

I nostri legali non si fermano più!

Quando incominciano a vincere lo fanno in grande stile; è il caso dell’Avv.to Daniela Costa di Catanzaro che ha ottenuto:

  • 2 accoglimenti del ricorso su Cartelle Esattoriali presso la Commissione Tributaria di Catanzaro
  • 2 sospensioni di Cartelle Esattoriali presso la Commissione Tributaria di Catanzaro
  • 1 sospensione della efficacia esecutiva delle Cartelle Esattoriali presso il Tribunale di Paola
  • 1 sospensione dell’esecuzione delle Cartelle Esattoriali presso il Tribunale di Catanzaro

CLIENTI FELICI e SALVATI!

Grazie Avv,to Costa. Grande SDL!

Ecco come si lavora e come si porta giustizia nelle aziende e nelle famiglie.

Scarica il documento [PDF]

GIP

Rigetto richiesta di archiviazione GIP LANCIANO

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

In allegato provvedimento ottenuto presso il tribunale di Lanciano dall’avvocato Fiorenza Camplone dello Studio Legale De Lauretis di cui Vi lasciamo breve nota:

“Ho il piacere di trasmettere in allegato ordinanza del GIP di Lanciano (foro particolarmente filo bancario), ottenuta dalla collaboratrice di questo studio Avv. Fiorenza Camplone, con cui il GIP rigetta l’istanza di archiviazione avanzata dal PM sulla base di giurisprudenza di cassazione favorevole alle tesi SDL in tema di interessi moratori.”

 

Scarica il documento [PDF]

 

Scarica il documento [PDF]

 

 

Ordinanza Tribunale di Rimini

Tribunale di Rimini – Sospensione provvisoria esecuzione

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Siamo lieti di allegare l’ordinanza ottenuta presso il Tribunale Rimini dall’Avv. Antonio Paone, di cui Vi invitiamo a leggere il breve commento:

Importante provvedimento ottenuto dall’Avv. Antonio Paone presso il Tribunale di Rimini in una causa avente ad oggetto “opposizione a decreto ingiuntivo”: la banca ingiungeva ai due intestatari e a tre garanti il pagamento della somma di € 59.000,00 quale scoperto di conto corrente affidato. 
Il decreto era provvisoriamente esecutivo nei confronti dei due intestatari.
In sede di opposizione la difesa, contestando la carenza probatoria del credito e depositando perizia di parte sul rapporto contestato, insisteva, alla prima udienza, per la sospensione della già concessa provvisoria esecuzione del decreto ottenuto dalla banca.
Il Giudice, con ordinanza di ieri, ritenendo il credito della banca non sufficientemente dimostrato, per non avere l’Istituto di credito depositato tutti gli estratti conto integrali nè tanto meno tutti i contratti (nel caso di specie manca il contratto del conto corrente ordinario), ha sospeso la già concessa provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo opposto, respingendo altresì la richiesta medesima nei confronti dei garanti.
Conseguentemente, sino al termine della causa, la banca non potrà agire esecutivamente sui beni dei correntisti.

Scarica il documento [PDF]

Scarica il documento [PDF]

esecuzione-immobiliare

Accoglimento opposizione esecuzione immobiliare in fase cautelare e sospensione della stessa ex art. 624 c.p.c – Tribunale di Brindisi

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Siamo lieti di trasmetterVi l’importante provvedimento ottenuto presso il Tribunale Brindisi dall’Avv. Mattia Manigrasso, di cui Vi invitiamo a leggere il breve commento :

“…è con profonda commozione e gioia che noi sottoscritti, Avv. Mattia Manigrasso e Avv. Maria Antonietta D’Elia, Vi comunichiamo che, per conto di clienti Sdl, abbiamo ottenuto la sospensione ex art. 624 C.P.C. della procedura esecutiva immobiliare incardinata presso il Tribunale di Brindisi ai loro danni dalla Banca, sulla base di un mutuo usurato.
Riteniamo anche utile sottolineare i passaggi motivazionali del ridetto provvedimento che, muovendo dalle pronunce della Cass. SS.UU. n. 24675/17 e Cass. Sez. VI n. 23192 del 04.10.17, rimarcano due punti nodali:
1) sebbene il tasso di mora contrattuale del mutuo fosse inferiore rispetto al tasso soglia di uno scarto inferiore allo 0,03%, occorre tenere conto di altre voci di costo e cioè di tutte quelle relative alle spese per la gestione del rapporto che rientrano nel computo usurario ex art. 644 cp;
2) l’interesse di mora va calcolato al fine del superamento del tasso soglia e, nel caso di superamento non è dovuto alcun interesse, sicché quanto pagato dal mutuatario deve essere imputato integralmente al capitale da restituire (nè può condividersi il criterio invocato dalla banca che nel computo della soglia rispetto agli interessi di mora invoca una maggiorazione del 2,1%, trattandosi di criterio che non trova alcun referente positivo.