Tribunale di Sassari – Interessi moratori e loro computo

Nel provvedimento che qui si commenta il Tribunale di Sassari ha disposto la nomina di una CTU contabile in relazione ad un mutuo in bonis con la precipua finalità di verificare se gli interessi moratori pattuiti, da sé soli considerati ovvero sommati agli interessi corrispettivi, determinino un superamento del tasso soglia alla stipula.

L’ordinanza tratta gli interessi moratori alla stregua di ogni altro interesse, commissione o spesa, contrattualmente previsti e posti a carico della parte mutuataria dall’istituto di credito convenuto.

Qualora venga accertato il superamento del tasso soglia usura, il CTU dovrà provvedere a quantificare come “costi usurari” (così li ha qualificati il Giusdicente, con ciò facendo riferimento, evidentemente, a tutti gli interessi – corrispettivi o moratori che siano, a tutte le commissioni e a tutte le spese) quelli sopportati dalla parte mutuataria in conseguenza della stipula del contratto di mutuo.

La posizione in oggetto riguarda un cliente di SDL Centrostudi assistito dal Prof. Avv. Michele Rondinelli e dall’Avv. Patrizia Fazzi.

Di seguito, il provvedimento in oggetto:
Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/02/SOSPENSIONE-SASSARI.pdf