Teramo

Tribunale di Teramo – Ordinanza ex art. 702 bis cpc

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Abbiamo il piacere di trasmetterVi in allegato l’ordinanza favorevole ottenuta presso il Tribunale di Teramo dall’Avv. Vincenzo De Lauretis di cui Vi lasciamo breve nota:

“Allego ordinanza emessa ex art. 702 bis cpc con la quale il Tribunale di Teramo, con esaustiva motivazione -favorevole anche nei confronti del fideiussore- ha condannato la Banca alla consegna dei documenti richiesti ai sensi dell’art. 119 comma IV TUB e l’ha condannata al pagamento delle spese di lite.”

Scarica il documento [PDF]

sentenza favorevole_debito abbattuto

Sentenza favorevole – Debito tributario pari a Euro 12.766,50 completamente abbattuto

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

Sentenza favorevole – Debito tributario pari a Euro 12.766,50 completamente abbattuto

Di seguito la sentenza favorevole emessa per un Nostro importante cliente.
Sentenza ottenuta dall’Avv.to Costa Daniela con la quale ci congratuliamo.
Il debito tributario, pari ad Euro 12.766,50, è stato completamente abbattuto.

Scarica il documento [PDF]

TRIBUNALE DI ROMA

Revoca ordinanza ed ammissione CTU – Tribunale di Roma

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

siamo lieti di trasmetterVi l’ordinanza di cui all’allegato ottenuta presso il Tribunale di Roma dall’Avv. Ivo Baldassini di cui Vi invitiamo a leggere il breve commento :

“in relazione al comune Cliente, formulo la presente per informarVi che, all’esito dell’udienza del 10.09.2018 – fissata per la precisazione delle conclusioni – previo deposito di regolare istanza ex art.177 c.p.c., il Giudice istruttore ha ritenuto opportuno revocare la precedente ordinanza ed ammettere la C.T.U. tecnico-contabile, anche alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali in materia depositate unitamente alla prefata istanza.
Il Magistrato, nel provvedimento in esame, rileva l’opportunità di revocare la precedente ordinanza alla luce delle contestazioni svolte, con il supporto della consulenza tecnica depositata in atti, che necessitano di una verifica tecnico-contabile affidata alle cognizioni tecniche di un Professionista del settore.
Alla luce delle contestazioni svolte, dunque, il Magistrato ha ammesso CTU tecnico-contabile, nominando il Professionista e rinviando all’udienza del 22.01.2019 ove questo difensore chiederà di sottoporre al CTU nominato ulteriori quesiti (a titolo esemplificativo e non tassativo la verifica dell’usurarietà ex art.644 c.p. con relativa sanzione ex art.1815, comma 2, c.c., nonchè la applicazione della sanzione ex art.117 TUB in caso di difformità tra l’ISC dichiarato in contratto ed il TAEG effettivamente applicato nel corso del rapporto: quesiti peraltro già formulati compitamente nella memoria istruttoria) che non sono stati presi in considerazione dal Giudice nel provvedimento allegato ma che, a parere dello scrivente, necessitano di ulteriore approfondimento in sede di operazioni peritali.”

Scarica il documento [PDF]