Magistratura non imparziale a Bolzano: la banca vende la sua abitazione nonostante le 5 perizie che dimostrano usura

“La giustizia bolzanina è parziale e in evidente conflitto di interessi” - scrive oggi il Corriere Alto Adige. La denuncia arriva da Thomas Sigmund, il pubblicista meranese protagonista di una complessa vicenda giudiziaria riguardante il mercatino di Merano e le associazioni giovanili Jungle e Srymer.  “Io ne sono stato vittima – spiega Sigmund –  e con me altre persone”.

Il caso riguardante Sigmund è relativo alla vendita all’asta della sua abitazione da parte della 

banca, “senza che nessuno abbia preso in considerazione le cinque perizie che ho presentato per dimostrare che sono stato vittima di usura” denuncia il pubblicista meranese che si è appoggiato a un avvocato esperto in materia bancaria a tutela dei consumatori e dei privati cittadini, Biagio Riccio, autore del volume “Istituti di Discredito”.

Per leggere l’articolo online http://www.pressreader.com/italy/corriere-dellalto-adige/20160616/281629599554405

biagio_riccio