Ordinanza del Tribunale di Venezia 11/06/2014

Commento ad ordinanza del Tribunale di Venezia del 11.6.2014

Interessi usurari su conto corrente: CTU

Il Tribunale di Venezia, alla udienza del 11.6.2014, ha accolto completamente le istanze avanzate dall’Avv.Massimo Meloni per un cliente che utilizzava perizie SDL.

Il Giudice, con una dettagliata ordinanza, ha ammesso CTU per verificare la pattuizione e/o la applicazione di interessi usurari sull’intero rapporto di conto corrente.

Interessane è che il Giudice utilizzi il rinvio letterale al dettato dell’art.644 c.p. in esito a tutte le spese e remunerazioni collegate alla erogazione del credito onde verificare se vi siano addebiti superiori al tasso soglia.

Ha ricompreso la commissione di massimo scoperto, senza tenere conto delle indicazioni Banca d’Italia;

Ha implicitamente indicato che in caso di pattuizione di tasso usurario, la sanzione sarà quella della non debenza di tutti gli interessi;

Ha avanzato nel quesito al CTU di verificare la pattuizione dello “ius variandi” (la facoltà della banca di modificare unilateralmente le condizioni in corso di rapporto);

Ha chiesto al CTU di rideterminare il rapporto di dare ed avere tra le parti.

Trattasi di “Bank Stop” (causa in “prevenzione”).

Causa rinviata a Ottobre 2014 per il giuramento del CTU e la formulazione dei quesiti.

Segue ordinanza

Causa seguita dall’Avv.Meloni

Scarica il documento originale

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2014/11/File0051.pdf