Ordinanza del Tribunale della Spezia del 26/07/2014

Commento a Ordinanza del Tribunale della Spezia del 26/07/2014

Si tratta di un provvedimento di sospensione della provvisoria esecutorietà.

La cliente degli Avv.ti Di Leo e Ursitto si trovava in una situazione di forte esposizione debitoria nei confronti dell’istituto di credito (circa 200.000 Euro). La banca, dopo la richiesta di rientro, ha ottenuto decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo.

Si è, di conseguenza, proposta opposizione con richiesta di sospensiva e si è provveduto a versare in atti la perizia SDL su due conti correnti. In esito alla prima udienza il Giudice ha, con il provvedimento in commento, concesso la sospensione della provvisoria esecutorietà del decreto ingiuntivo; ne consegue il blocco di ogni azione esecutiva sui beni personali della cliente e dei suoi familiari fideiussori.

Nel corpo del provvedimento si specifica che le ragioni di merito del mancato pagamento delle fatture azionate con procedimento monitorio, come rappresentate in atto di citazione (predisposto dall’Avv. Di Leo), appaiono complesse e meritevoli di approfondimento nel giudizio di merito: questo sono state supportate, si tiene a ribadirlo, dalla perizia SDL.

 

Avv.ti Francesco Di Leo e Mara Ursitto

 

Segue Ordinanza

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/02/File088.pdf