Ordinanza del Tribunale di Torino del 11/06/2014

Il caso in rassegna attiene ad un’opposizione a decreto ingiuntivo proposto da una società di leasing che, pur avendo ottenuto in restituzione la res a seguito della risoluzione di un contratto di locazione traslativa, ha notificato un decreto monitorio per ottenere il pagamento pari ad € 1.023.190,68 per canoni non ancora scaduti.

Il giudice ha respinto la provvisoria esecuzione per la complessa eccezione sollevata dagli opponenti a mente dell’art.1526 c.c., a tenore del quale, in caso di risoluzione del contratto di leasing, l’utilizzatore deve ottenere in restituzione i canoni versati, detratto l’equo compenso da assegnare alla concedente.

Commento a cura dell’Avvocato Biagio Riccio

Segue Ordinanza

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/03/Commento-a-torino-3650-14.pdf