Nuovi Servizi, Nuovi Orizzonti

img calabo_03

Nella precedente mia riflessione ho accennato, in modo volutamente generico, al progetto volto alla introduzione di nuovi qualificanti servizi, idonei a trasformare in senso globale il compito e la funzione (non solo) imprenditoriale di SDL.

La promessa è, oggi, già divenuta realtà, come del resto é confacente al mio modo d’essere (contrario alle promesse, favorevole alle cose fattibili).

La scorsa settimana é stato presentato ai nostri consulenti apicali il “Progetto Tributario”, del quale vado particolarmente fiero per molteplici ragioni.

La prima, di ordine prettamente etico, é che offriremo ad un costo ragionevolissimo, ad una platea sterminata di persone e di aziende, la possibilità di contrapporsi allo strapotere della Amministrazione Finanziaria e dei c.d. “Agenti della riscossione”: é perfino superfluo, a tal fine, rammentare le innumerevoli denunce operate da note trasmissioni televisive nonché da primari organi di stampa in relazione alle vere e proprie vessazioni sovente perpetrate, a torto o a ragione, nei confronti di inermi contribuenti.

Ristabilire, anche in questo settore, un equilibrio sostanziale tra presunto debitore e preteso creditore è già un risultato del quale andare fieri.

La seconda ragione, molto più interna (ma oserei dire interiore) alla nostra realtà aziendale, è connaturata all’elevatissima qualità del servizio che in tal modo andremo ad offrire.

Non si tratterà più, infatti, di generare una pur pregevole perizia giuridico-econometrica, ma di elaborare un vero e proprio studio di fattibilità, in seno al quale convergeranno più realtà professionali interne ed esterne ad SDL, indirizzate in modo sinergico ad ottenere, in sede contenziosa, il massimo risultato possibile.

Tutto ciò richiederà ai nostri consulenti uno sforzo importante al fine di migliorare la propria formazione professionale, ma renderà loro un grande ritorno in termini di crescita, non solo economica.

Per la prima volta, per di più, tutto il servizio sarà generato e realmente controllato da SDL, ivi compresa la formazione delle bozze degli atti che introdurranno la fase contenziosa.

Ringrazio, per tutto questo, i collaboratori che hanno reso possibile e tempestiva la nascita di questo nuovo servizio, omettendone i nomi per non fare torto alla visione collettiva che deve animare il nostro operato.

Molto altro bolle in pentola: fossi un bravo comunicatore vi inviterei a non perdere la nostra prossima… “puntata”.

Piero Calabrò