Ascoli Piceno Archivi | SDL Centrostudi

sentenza_sdl

Tribunale Ascoli Piceno – Sentenza n.965 del 13/09/2016

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

Siamo lieti di attenzionarVI l’allegata sentenza ottenuta presso il tribunale di Ascoli Piceno dall’Avvocato Michela Di Iorio di cui di seguito vi lasciamo Suo breve commento:

“Allegata alla presente invio sentenza di cui all’oggetto con la quale il Giudice, dott.ssa Giusti, si è pronunciata definitivamente e positivamente sulle questioni inerenti la validità dell’atto di citazione, l’ammissibilità dell’azione di ripetizione di indebito, il termine di prescrizione, la mancata contestazione degli estratti conto, la soluti retentio, l’illegittimità dell’anatocismo (conto ante 2000) e sull’indebita applicazione delle CMS per indeterminatezza.
Il Giudicante ha, poi, rimesso la causa in istruttoria per l’espletamento della CTU affinchè il perito provveda a determinare il saldo del c/c per cui è causa.”

Scarica il Documento

ctu_1

Tribunale di Ascoli Piceno – Ammissione CTU e Ordine di Esibizione ex art. 210 c.p.c.

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Il Tribunale di Ascoli Piceno nella causa promossa per l’accertamento di anomalie in un c\c bancario – su richiesta della difesa dell’attrice, che ha provato di avere richiesto alcuni estratti conto con diffida redatta ai sensi dell’art 119 TUB – ordina ai sensi dell’art. 210 c.p.c. alla convenuta la produzione degli estratti conto a partire dal quarto trimestre 2013 sino alla data della udienza e ammette la C.T.U. contabile richiesta.

Avv. Luca Rotondo

Scarica il Documento

ordine di consegna 119 TUB

Tribunale di Ascoli Piceno – Ingiunzione alla Banca per Consegna Documentazione

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

Si pubblica un altro importante provvedimento ottenuto dall’avv. Vincenzo De Lauretis presso il Tribunale di Ascoli Piceno, con il quale il giudice ha ingiunto alla banca di consegnare alla cliente tutta la documentazione afferente i rapporti di mutuo ed il rapporto di conto corrente. Contestualmente, l’istituto di credito dovrà corrispondere le spese connesse.

Scarica il Documento

Bari

Tribunale di Ascoli Piceno – Sentenza in materia di Usura su Conti Correnti

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

Segnalo interessante sentenza pronunciata lo scorso 29 settembre presso il Tribunale di Ascoli Piceno, la quale contiene importanti principi in punto di usura sui conti correnti.
Il provvedimento afferma, in punto di indicazione del tasso d’interesse nel contratto di conto corrente bancario, che non basta la semplice indicazione del T.A.N. bensì risulta necessario che ci sia l’indicazione del Tasso Annuo Effettivo e del costo complessivo del finanziamento, così come previsto dall’art. 117 comma 4 TUB, né, dice il Giudicante, “varrebbe a sanare tale deficienza contrattuale l’invio di successivi estratti conto al cliente”.
In tal caso il Giudice, afferma che vi sarebbe indeterminatezza del tassi applicati, a norma dell’art. 1346 c.c., con conseguente nullità di tali tassi e sostituzione degli stessi con il tasso sostituivo ex art. 117 T.U.B, senza alcun tipo di capitalizzazione.
Trattasi di ennesima conferma del Tribunale di Ascoli che si allinea alla giurisprudenza maggioritaria, la quale “sconfessa” le circolari della Banca d’Italia secondo cui, ai fini del calcolo del TEG, si dovrebbe computare l’incidenza delle c.m.s. solo dopo il 2010.
Il Giudice richiama ancora il dettato della norma penale dell’art. 644.c.p., ritenendo questa norma non derogabile da alcuna circolare o norma secondaria.

Avv. Paolo Missineo

Scarica il Documento

Tribunale di Ascoli Piceno – Revoca della Segnalazione in Centrale Rischi

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Si allega provvedimento ottenuto dall’avv. Valerio Viglialoro presso il Tribunale di Ascoli Piceno emesso sulla scorta di un ricorso ex artt. 700 e 669 quater e sexies c.p.c., proposto al fine di ottenere la revoca o la modifica della segnalazione alla C.R. effettuata dall’istituto di credito coinvolto.
Il Giudice ha accolto totalmente la richiesta, condannando la banca alle spese di lite ed ordinando la revoca della segnalazione, nonostante la società ricorrente contesti, nel procedimento di merito reggente, soltanto parte del debito preteso dall’istituto di credito.

Scarica il Documento