Busto Arsizio Archivi | SDL Centrostudi

asta bloccata sospensione esecuzione

Tribunale di Busto Arsizio – Provvedimento di sospensione dell’esecuzione immobiliare e dell’asta

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Vi rimettiamo in allegato provvedimento ottenuto presso il tribunale di Busto Arsizio dall’avvocato Monica Mandico di cui vi lasciamo breve nota:

“Ho il piacere di comunicarVi, con grande soddisfazione personale, che ho ottenuto un provvedimento che salverà un azienda storica che rischiava il fallimento e la perdita di tutti i suoi beni immobili.
Trattasi di una procedura di esecuzione immobiliare iniziata dalla banca per un credito di € 230 mila poi è intervenuta Equitalia per un credito di 4 milioni di euro. Sta nei fatti che il Giudice dell’esecuzione ha d’ufficio segnalato il procedimento alla procura della Repubblica e d’ufficio il P.M. ha attivato la procedura fallimentare.
Tuttavia nelle more è stata fatta dalla scrivente un opposizione all’esecuzione e varie contestazioni dei crediti oltre ad una serratissima attività di mediazione e transazione che ha portato ad un riduzione, notevole,  della pretesa creditoria reclamata, per poi giungere ad un accordo che ha visto oggi l’emanazione di un provvedimento di sospensione dell’esecuzione e dell’ asta immobiliare.
Questo provvedimento verrà poi prodotto nella stessa procedura pre fallimentare al momento rinviata.”

Scarica il Documento

 

respinto decreto ingiuntivo

TRIBUNALE DI BUSTO ARSIZIO – OPPOSIZIONE DECRETO INGIUNTIVO

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

OPPOSIZIONE DECRETO INGIUNTIVO – AMMISSIONE CTU SU CONTO CORRENTE – TRIBUNALE DI BUSTO ARSIZIO

Trattasi di procedimento seguito dagli avv.ti MONICA MANDICO, BIAGIO RICCIO per il quale i difensori, in sede di opposizione a decreto ingiuntivo per il recupero di insoluti su conto corrente e mutuo, hanno ottenuto l’ammissione della CTU contabile, sul conto corrente, sul quale vi era relazione tecnico contabile di SDL, grazie alla quale i procuratori hanno sviluppato ampie difese. Tuttavia mancando l’elaborato peritale sul mutuo, il Giudice ha ritenuto di ammettere la CTU sul solo rapporto di conto, accogliendo anche i vari quesiti posti alla sua attenzione .

Ciò detto alla luce delle varie eccezioni sollevate in merito alla nullità del contratto di conto e tenuto conto dell’analisi tecnico contabile versata in atti, anche contro una incisiva difesa della banca avversaria, il Giudice adito ha ritenuto di ammettere la richiesta istruttoria formulata dai difensori.

NOTA DELL’AVV MONICA MANDICO

Scarica il Documento

vittoria

Tribunale di Busto Arsizio – Accolto Ricorso di Ammissione alla Procedura di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Nel caso di specie il debitore, nella sua qualità di consumatore, si era rivolto alla società Libera Debito dando incarico di predisporre una proposta di piano di ristrutturazione del debito ai sensi della legge 3/2012 ed il ricorso di ammissione alla procedura di composizione della crisi al fine di accedere alla procedura ed ottenere la nomina dell’Organismo di composizione della Crisi.
Successivamente al deposito del ricorso e del relativo piano la causa veniva assegnata al Giudice competente del sovraindebitamento che, ritenuto sussistenti nel caso in oggetto i presupposti di legge per accedere alla procedura da sovraindebitamento, ex art 7 della Legge n. 3/2012, con provvedimento del 09/12/2015 nominava il professionista incaricato di svolgere i compiti e le funzioni attribuiti agli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento ex legge n. 3/2012.
Il provvedimento emesso dal Tribunale Ordinario di Busto Arsizio pur confermando la validità sia del ricorso che del piano predisposti dal team della società Libera Debito, in quanto il Giudice del sovraindebitamento ha nominato immediatamente il professionista che svolgerà i compiti e le funzioni attribuiti agli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento ex legge n3/2012 subordina la sospensione delle procedure esecutive pendenti, ex art 12 bis, comma 2, legge 3/2012 al deposito del piano ed all’attestazione fattibilità effettuati dall’Organismo di Composizione della Crisi dallo stesso nominato.
Il provvedimento ottenuto a Busto Arsizio è un altro importante risultato che attesta la validità del lavoro svolto dalla società Libera Debito nell’ambito della composizione della crisi per la tutela dei debitori e che da una nuova speranza a quanti si trovano in questo momento schiacciati dal peso dei debiti.

Avv. Letterio Stracuzzi

Scarica il Documento