ordinanza Archivi | Pagina 2 di 27 | SDL Centrostudi

Tribunale di Pescara – Ordinanza di ammissione CTU su mutuo in bonis

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

ctu-ricalcolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

siamo lieti di attenzionarvi l’ordinanza in data 23.8.16 del Tribunale di Pescara, G.U. Dott. Bortone, di ammissione di CTU su un cd. mutuo in bonis.

L’ordinanza è interessante perché il Giudice accoglie le seguenti tesi difensive, avanzate da questo difensore:

– L’eccezione di nullità della citazione è infondata perché invero la citazione risulta viceversa enunciare con precisione fatti, giuridicamente rilevanti, posti a base della pretesa (rapporto contrattuale di finanziamento fondiario con applicazione di un tasso effettivo globale di interesse, computato ogni elemento di costo, qualificabile come usurario ai sensi della L. 7- 3-1996, n. 108; conseguenti domande di accertamento della gratuità del mutuo e di ripetizione degli interessi indebitamente versati, oltre che di risarcimento del danno non patrimoniale), anche corredando il relativo assunto di documentazione idonea ad una prima verifica della concretezza delle doglianze specificamente illustrate (documentazione contrattuale, relazione tecnico-contabile di parte, quietanze di pagamento, corrispondenza intercorsa tra le parti);

– La CTU contabile è ritenuta necessaria perché adempie alla funzione preminente di fornire al giudice, oltre che quale organo di istruzione, quale organo di decisione, adeguato supporto al suo convincimento, quando si discuta di fatti rientranti in ambito strettamente tecnico.

Il Giudice richiama la giurisprudenza della S.C. (cfr: Cass., Sez. III, sentenza n. 11359 del 31/07/2002; Sez. III, sentenza n. 11317 del 21/07/2003) che stabilisce che, se di regola la consulenza tecnica d’ufficio non può essere disposta al fine di esonerare la parte dal fornire la prova di quanto assume ed è quindi legittimamente negata dal giudice qualora la parte tenda con essa a supplire alla deficienza delle proprie allegazioni o di prove ovvero a compiere un’indagine esplorativa alla ricerca di elementi fatti o circostanze non provati, tuttavia ai sopraindicati limiti è consentito derogare quando l’accertamento di determinate situazioni di fatto possa effettuarsi soltanto con il ricorso a specifiche cognizioni tecniche, ritenute; sussistenti nel caso di specie.

Scarica il Documento

istruttoria

Tribunale Bari – Ordinanza collegiale

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Con l’ordinanza allegata il Tribunale di Bari, in composizione collegiale, ha chiarito che:

  1. Anche gli interessi moratori rilevano ai fini dell’usura benché solo “eventuali”. Sul punto la giurisprudenza della S.C. è pacifica e costante.
  2. Allo stesso modo rileva la penale per estinzione anticipata ai fini della verifica del TAEG in quanto, expressis verbis, la legge prevede l’inclusione nel tasso effettivo di tutti gli oneri, commissioni e spese “pattuiti” ad esclusione di imposte e tasse. Di tanto vi è conferma nel testo della relazione governativa di presentazione al Parlamento del d.l. 394/00 (poi convertito in L. 24/01) dove espressamente si fa riferimento a qualsivoglia tasso di interesse che sia “corrispettivo, compensativo o moratorio” e si chiarisce che il momento rilevante ai fini della verifica della usurarietà è quello della conclusione del contratto, a nulla rilevando il pagamento degli interessi.
  3. In ipotesi di usurarietà anche solo del tasso di mora la sanzione prevista dall’art 1815 II co. c.c. è la non debenza di alcun interesse.

Scarica il Documento

istanza rigettata decreto ingiuntivo

Tribunale di Frosinone – Continenza di cause e dichiarazione di nullità del decreto ingiuntivo opposto

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Rimettiamo l’allegata ordinanza ottenuta dal collega Avv. De Simone presso il Tribunale di Frosinone con cui è stata dichiarata la nullità del decreto ingiuntivo ottenuto dalla società di leasing e disposta la riassunzione del giudizio davanti al giudice previamente adito per la declaratoria di usurarietà dei tassi contrattualizzati.

Come da comunicazione dell’Avv. Giuseppe De Simone (foro di Roma) La vicenda trae origine dall’azione promossa dal Cliente presso il Tribunale di Roma, con cui si è contestata la natura ultralegale dei tassi previsti in un contratto di locazione finanziaria.

Successivamente all’instaurazione di detto giudizio, la società di leasing, all’evidente scopo di mettere sotto pressione l’utilizzatore, ha richiesto ed ottenuto dal Tribunale di Frosinone (luogo di residenza del debitore) un decreto ingiuntivo per i canoni da quest’ultimo non più pagati pari a quasi 40.000,00 euro.

Proposta tempestivamente opposizione avverso detto provvedimento monitorio, il medesimo Tribunale di Frosinone, all’esito della prima udienza, ha accolto le richieste di parte opponente, statuendo quanto sopra evidenziato.

Scarica il Documento

rigetto istanza e quesito ctu

Tribunale di Crotone – Ordinanza Ammissione Mezzi Istruttori

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Si segnala questa interessantissima Ordinanza del Tribunale di Crotone (relativa ad una causa patrocinata dall’Avv. Sergio Amicarelli -foro di Napoli- in opposizione a decreto ingiuntivo) che nell’ammettere i mezzi istruttori CTU Tecnica (ed all’esito valutazione CTU medica)  indica al CTU i criteri da tenere in considerazione per accertare e determinare i rapporti dare/avere fra le parti.

Tali criteri sono molto specifici ed approfondiscono tematiche peculiari in punto di diritto e di tecnica bancaria, inerenti la quotidianità delle Ns difese . 

Infatti essi  riguardano la ricostruzione contabile del conto corrente alla luce delle nullità delle singole clausole negoziali ed alla conseguente e corretta ricostruzione del C/corrente (Saldo Zero;-valuta; determinazione degli interessi; c.m.s. capitalizzazione; altre remunerazioni ; Prescrizione; etc). 

Inoltre  relativamente al mutuo, il Giudice ha richiesto al CTU di calcolare il Tasso Effettivamente applicato in Contratto al momento della pattuizione , applicando la formula del Taeg,  ed in caso di superamento del tasso soglia di applicare l’art.1815 comma 2 c.c.) espungendo tutti gli interessi.

Infine ha richiesto se, alla luce del superamento del tasso soglia, la decadenza del beneficio del termine intimato dalla banca ( art.1186 c.c.) sia stato o meno legittimo, ovvero se il cliente all’epoca della decadenza del termine era a credito o a debito.

In ultimo il Giudice si è riservato all’esito della CTU tecnica l’ammissione di ulteriore CTU medica, calendarizzando il processo.

Scarica il Documento

sospensione procedura immobiliare asta

Tribunale di Ivrea – Sospesa Esecuzione Immobiliare a seguito di Ricorso ex art. 615 co. 2 c.p.c.

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Con la presente vi trasmetto in allegato l’ordinanza del giudice del Tribunale di Ivrea, con la quale – a seguito dell’opposizione ex art 615 c.p.c. – ha disposto il differimento di ogni determinazione in merito all’aggiudicazione della vendita già fissata, in attesa dei provvedimenti di cui agli art 216 e ss c.p.c.

Avv. Alessandro Vallino

Scarica il Documento

disposizione_ctu

Tribunale di Roma – Ammissione CTU su Mutuo in bonis

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

E’ con profonda soddisfazione che pubblichiamo ordinanza ottenuta presso il Tribunale di Roma relativa all’ammissione di CTU su un rapporto di mutuo in bonis.
Tale provvedimento è di enorme significato, posto che:
1) il Giudice che lo ha emesso ha sin qui espresso un orientamento fermamente contrario all’ammissione di CTU su rapporti di mutuo;
2) il CTU è chiamato a verificare la doglianza relativa alla indeterminatezza del tasso ed alla sua corrispondenza con quello effettivamnete applicato in costanza di rapporto;
3) il CTU è altresì chiamato a verificare se la Banca, con riferimento ad uno specifico ritardo occorso nel pagamento della rata e dedotto dal difensore, abbia richiesto al mutuatario un importo determinato dalla sommatoria tra tasso corrispettivo e tasso di mora.

Avv. Giuseppe de Simone

Scarica il Documento

ctu_quesiti

Tribunale di Roma – Ammissione CTU contabile e Quesiti

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Si rimette provvedimento con il quale il Giudice del Tribunale di Roma Sez. IX Civile, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 01.04.2016, ha ammesso CTU tecnica contabile nominando il professionista, formulando il relativo quesito e rinviando a successiva udienza del 30.06.2016 per giuramento e conferimento incarico e formulazione dei quesiti.
Trattasi di giudizio di accertamento negativo del credito promosso dal Cliente a seguito di perizia SDL Centrostudi S.p.A. dalla quale si evince la contrattualizzazione ab origine di tassi di interessi usurari.
Solo il tasso moratorio risulta essere superiore al tasso soglia al momento dell’effettiva contrattualizzazione.
Dal tenore del provvedimento, emerge evidente che il Giudice non voglia far riferimento alle istruzioni della Banca d’Italia.
Dall’analisi semantica del contratto di mutuo risulta essere chiaro che il tasso moratorio – di per sé stesso usurario – risulta essere stato convenuto/promesso in applicazione all’intera rata scaduta e non pagata, come peraltro avvenuto nel corso del rapporto.

Avv. Ivo Baldassini

Scarica il Documento