presidente sdl Archivi | SDL Centrostudi

banner3

INFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE

By | La rubrica del presidente | No Comments

INFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE

Dal “Servizio Pubblico”, in particolare in tema di informazione, ci si dovrebbe aspettare, sempre e comunque, professionalità ed equidistanza, serietà e completezza, nonché rispetto dei diritti e degli interessi morali e patrimoniali dei soggetti coinvolti.

Occupandosi di SDL e della sua attività, invece, la trasmissione “Mi mandaRai Tre” non ha in alcun modo rispettato gli anzidetti banalissimi principi ed ha, di contro, fatto da ingiustificato “megafono” ai nostri detrattori seriali, senza curarsi della loro inattendibilità e della infondatezza delle accuse generiche delle quali sono portatori insani.

Già l’idea di una trasmissione “ad personam” (mirata a screditare l’attività di SDL e di tutte le persone che, a vario titolo, con la medesima collaborano) si pone in palese contrasto con la missione riservata alla informazione pubblica, soprattutto allorquando, come nel caso in questione, i responsabili del programma neppure si sono curati di interpellare per tempo la realtà aziendale interessata e di verificare preventivamente la fondatezza delle gravi accuse formulate e la credibilità delle persone invitate a riportarle.

Ancor più marcatamente grave è il comportamento di chi, come il conduttore “impavido” del programma, di fronte alle immediate e documentate mie rimostranze, riguardanti sia il contenuto diffamatorio della trasmissione sia le ragioni della palese inattendibilità di alcuni dei predetti pretesi “testimoni”, ha tentato vanamente di intimidirmi, accusandomi di non voler rispondere alle domande sue e dei sedicenti clienti insoddisfatti di SDL, quando invece le risposte erano state perfettamente chiare e, lo ribadisco, ampiamente documentate.

La maliziosità di tale operazione di voluta disinformazione è palesemente testimoniata dalla proposizione al pubblico televisivo di una intervista mascherata (nell’immagine e nella voce) ad un presunto “pentito” che, invece, ho subitamente smascherato (mi si perdoni il gioco di parole) sia nell’identità che nella inesistente credibilità.

Perché far credere ai telespettatori che questa persona non potesse palesarsi, quasi fosse un pericolo il farlo, quando invece quel soggetto pressoché quotidianamente posta su un noto blog (esso si portatore di ripetute minacce), in modo tutt’altro che anonimo, insulti ed affermazioni altrettanto diffamatorie di SDL e di altri soggetti, così dimostrando di nulla temere?

Perché far dire ad un cliente, senza alcun controllo preventivo, di aver pagato tre perizie senza aver ottenuto alcun servizio, quando invece il prezzo di una delle perizie non è stato neppure incassato e, per le altre due, l’avvocato indicato da SDL ha tempestivamente avviato le necessarie procedure giudiziarie ed ha già ottenuto rilevanti risultati?

E perché, ancora, dopo aver virato la trasmissione verso toni più concilianti proprio a causa delle mie ferme precisazioni e contestazioni, nelle ore successive sulla pagina Facebook di “Mi manda Rai Tre” sono stati postati non solo l’intervista improbabile al finto “pentito” ed alla grottesca sua controfigura mascherata (omettendo le mie repentine indicazioni sulla sua identità è credibilità), ma addirittura un video “taglia e cuci” idoneo ad ingenerare la convinzione che l’eroico conduttore mi abbia ripetutamente incalzato senza ottenere la benché minima risposta (contrariamente a quanto in realtà accaduto e a quello che, invece, era agevolmente desumibile dalla visione integrale della trasmissione postata sullo stesso sito Internet di Rai3)?

L’irresistibile trasmissione di denuncia non ha, ovviamente, potuto resistere alla immediata diffida inviatale al riguardo da SDL e ha provveduto, entro le 12 ore assegnatale, a rimuovere i predetti contenuti dalla propria pagina Facebook.

Credo che, oltre alla lezione che da questa vicenda si possa trarre in tema di disinformazione e di tradimento del Servizio Pubblico, sia importante -per SDL e per tutti coloro che, a vario titolo, con essa collaborano- non prestare ulteriormente il fianco ai detrattori seriali, coscienti della serietà del nostro operato e delle insane gelosie ingenerate dai nostri sempre più importanti successi aziendali.

Ovviamente, poiché siamo una legittima impresa commerciale, orgogliosa e fiera dei servizi prestati ad una platea sterminata di soggetti deboli, non porgeremo cristianamente l’altra guancia e perciò presenteremo -di fronte a chi è deputato ad applicare la legge- il conto a chi ci ha diffamato ed intendesse persistere nel farlo.

 

PS: conservo gelosamente, onde poterle utilizzare nelle sedi più appropriate, le email con le quali il “pentito mascherato”, solo pochi giorni prima di essere allontanato per i ben noti motivi, lungi dal formulare qualsivoglia critica all’operato aziendale e pur avendo io constatato “che la sua parola ed i suoi impegni cambiano o addirittura svaniscono nel giro di pochi minuti”, giurava fiducia e fedeltà alla vecchia e nuova dirigenza manifestando “la volontà di continuare ad essere una importante risorsa di SDL” e, poi, spergiurava che “ne ora né mai” avrebbe svolto alcuna attività concorrenziale

img calabo_03

Nuovi Servizi, Nuovi Orizzonti

By | La rubrica del presidente | No Comments

Nella precedente mia riflessione ho accennato, in modo volutamente generico, al progetto volto alla introduzione di nuovi qualificanti servizi, idonei a trasformare in senso globale il compito e la funzione (non solo) imprenditoriale di SDL.

La promessa è, oggi, già divenuta realtà, come del resto é confacente al mio modo d’essere (contrario alle promesse, favorevole alle cose fattibili).

La scorsa settimana é stato presentato ai nostri consulenti apicali il “Progetto Tributario”, del quale vado particolarmente fiero per molteplici ragioni.

La prima, di ordine prettamente etico, é che offriremo ad un costo ragionevolissimo, ad una platea sterminata di persone e di aziende, la possibilità di contrapporsi allo strapotere della Amministrazione Finanziaria e dei c.d. “Agenti della riscossione”: é perfino superfluo, a tal fine, rammentare le innumerevoli denunce operate da note trasmissioni televisive nonché da primari organi di stampa in relazione alle vere e proprie vessazioni sovente perpetrate, a torto o a ragione, nei confronti di inermi contribuenti.

Ristabilire, anche in questo settore, un equilibrio sostanziale tra presunto debitore e preteso creditore è già un risultato del quale andare fieri.

La seconda ragione, molto più interna (ma oserei dire interiore) alla nostra realtà aziendale, è connaturata all’elevatissima qualità del servizio che in tal modo andremo ad offrire.

Non si tratterà più, infatti, di generare una pur pregevole perizia giuridico-econometrica, ma di elaborare un vero e proprio studio di fattibilità, in seno al quale convergeranno più realtà professionali interne ed esterne ad SDL, indirizzate in modo sinergico ad ottenere, in sede contenziosa, il massimo risultato possibile.

Tutto ciò richiederà ai nostri consulenti uno sforzo importante al fine di migliorare la propria formazione professionale, ma renderà loro un grande ritorno in termini di crescita, non solo economica.

Per la prima volta, per di più, tutto il servizio sarà generato e realmente controllato da SDL, ivi compresa la formazione delle bozze degli atti che introdurranno la fase contenziosa.

Ringrazio, per tutto questo, i collaboratori che hanno reso possibile e tempestiva la nascita di questo nuovo servizio, omettendone i nomi per non fare torto alla visione collettiva che deve animare il nostro operato.

Molto altro bolle in pentola: fossi un bravo comunicatore vi inviterei a non perdere la nostra prossima… “puntata”.

Piero Calabrò

banner3

La primavera di SDL

By | La rubrica del presidente | No Comments

Ogni cambiamento, per essere davvero tale, comporta un’alternanza di accelerazioni e di riflessioni, di innovazione e di conservazione.

Dopo un quinquennio di imponente crescita commerciale, pur nella conferma dell’ovvia necessità di mantenere rilevanti livelli di fatturato, SDL si è riproposta di trasformare la propria capacità di penetrare il mercato nella più ambiziosa volontà di divenire il più grande e professionale competitor nel settore dei servizi di consulenza in materia di anomalie bancarie e finanziarie.

Non solo, ma la mia presidenza ha il prioritario e tutt’altro che utopistico obbiettivo di ampliare il campo d’intervento aziendale, spaziando in nuovi e più rilevanti servizi, che abbracciano, ad esempio, il contenzioso fiscale e tributario, le assicurazioni, l’esdebitazione familiare e la ristrutturazione dei debiti aziendali: tutti settori nei quali la nuova SDL è già pronta ad intervenire tramite prodotti peritali e studi di fattibilità , nonché consulenze ed assistenza ai più elevati livelli professionali.

Altre e nuovissime iniziative sono in avanzata fase di studio e, a breve, verranno disvelate ed adeguatamente presentate.

Tutto questo fervore innovativo, peraltro, necessita non solo di un rinnovato entusiasmo da parte di ogni collaboratore di SDL, ma anche e soprattutto di una adeguata e più profonda preparazione e formazione professionale di ognuno di noi.

Il miglior servizio astrattamente concepito, in effetti, potrebbe trasformarsi in un pessimo favore reso alla nostra potenziale clientela qualora non accompagnato da una conoscenza approfondita della sua filosofia e dei suoi meccanismi da parte di chi sarà deputato a proporlo e a gestirlo.

Anche questa deve trasformarsi in una regola basilare del nostro operato, così come il rispetto di ogni e qualsiasi altra regola legale ed etica dovrà contraddistinguere il modo di agire di chiunque abbia la responsabilità di spendere il nome di SDL.

Vi garantisco che, lungi dall’essere una mia deformazione professionale, questo  principio irrinunciabile rappresenterà la miglior garanzia per successi duraturi, non effimeri e di grande ed incontestabile spessore umano e professionale.

La nostra crescita, fatta non solo di numeri, sarà il sicuro viatico per ognuno di noi e, al contempo, metterà la sordina a chi, oggi, sembra vivere esclusivamente per essere sleale antagonista di SDL.

Guardiamo solo a noi stessi e proseguiamo fiduciosi nel nuovo cammino.

Piero Calabrò

Intervista al Nostro Presidente Dott. Piero Calabrò

By | Images, Rassegna Stampa | No Comments

E’ con grande piacere che vi informiamo che il mensile PMI ha pubblicato l’intervista al Nostro Presidente Dott. Piero Calabrò.

Intervista che potete trovare dai prossimi giorni in versione integrale sul sito di Asso Imprese (http://www.assoimprese.it/default.asp) dove compaiono anche nostri banner promozionali.

Di seguito l’articolo e la Copertina del mensile PMI

Scarica il Documento