ringraziamenti Archivi | SDL Centrostudi

In risposta alla lettera pubblicata in data 25 Ottobre 2016

By | Rassegna Stampa | No Comments

In risposta alla lettera pubblicata in data 25 Ottobre 2016 – Sentiti ringraziamenti all’attività  di SDL Centrostudi (https://www.sdlcentrostudi.it/sentiti-ringraziamenti-allattivita-sdl-centrostudi/)

Gent.ma Manuela,
ho letto e riletto più volte la sua bellissima email e, al di là delle sue espressioni di stima nei miei confronti,
sono rimasto particolarmente colpito dalla vicenda umana che, con delicatezza e pudore, ha voluto narrarmi.
La mia sensibilità verso il mondo dei disabili e delle loro famiglie è, fortunatamente per me, risalente nel tempo: sono da 15 anni Presidente nazionale del Tribunale dei Diritti dei Disabili, che periodicamente riunisce illustri magistrati, avvocati, esperti, disabili e loro famiglie, affrontando casi emblematici e portandoli a soluzione.
Troverà ampio materiale al riguardo sui siti www.nazionaleitalianamagistrati.it (sezioni: TDD e Documenti) e www.anffas.net (sezione: Le nostre iniziative, Tribunale Diritti dei Disabili).
Ma, al di là di tutto questo, vorrei solo significarle la mia vicinanza e l’affetto per chi, già meno fortunato di noi, trova nella
vita quotidiana e perfino nelle Istituzioni ostacoli assurdi ed inspiegabili, invece che accoglienza e rispetto.
Io ho fatto e faccio semplicemente una minima parte di quanto ogni cittadino dovrebbe fare, abbandonando egoismi e chiusure culturali ed impegnando una parte anche minore del proprio tempo per tutelare persone meravigliose,
senza pietismi o velleità missionarie.
Un caloroso abbraccio, dunque, e l’invito a continuare nella sua collaborazione, ancor più preziosa perché proveniente
da chi ben conosce il senso vero della vita.
Piero Calabrò

 

sentiti ringraziamenti attività

Sentiti ringraziamenti all’attività di SDL Centrostudi

By | Rassegna Stampa | No Comments

Sentiti ringraziamenti all’attività di SDL Centrostudi

Gentile Dr. Calabrò,
mi chiamo Manuela B. dell’associazione gli amici di Elsa onlus, ma prima di tutto sono la mamma fortunata di Elsa,una bambina disabile dalla nascita.
Come madre prima,come rappresentante di tante famiglie di bimbi disabili poi mi sono trovata spesso di fronte a brutture burocratiche di vario genere tra cui speculazioni immaginabili sulla disabilita’ infantile.
Molti approfittano del fatto che per tua figlia faresti qualunque cosa per aiutarla a stare meglio.
Spessissimo siamo stati costretti a prestiti con interessi altissimi sempre per lo stesso motivo.
Io stessa me no fatti molti per vedere Elsa migliorare anche di poco.
In questi nove anni no aiutato circa 250 famiglie in tutta Italia.
Sono grata a Dio delle possibilità che mi ha offerto tanto che, 6 anni fa io e mio marito abbiamo adottato Alessandro, un bimbo disabile grave di 21 mesi.
Le racconto tutto questo perché vorrei,che man mano che va avanti nella lettura impari almeno un po’ a conoscermi ed entrare in empatia con me per far si che quello che le dico adesso le faccia comprendere appieno quello che provo nei suoi confronti anche senza conoscerla.
Quello che Lei e il Dr. Serafino di Loreto avete deciso di fare per tutte le famiglie in difficoltà ha un valore immenso,denota una sensibilità fuori dal comune ed io sono orgogliosa di essere entrata,anche se in modo indiretto in contatto con Lei tramite Susanna B., una vostra collaboratrice, persona splendida e sensibile, molto adatta al lavoro che svolge. Anche le persone che scegliete dimostrano il vostro valore.
Vi ringrazio dal più profondo del cuore per essere entrati prepotentemente ad asciugare le lacrime dei più deboli in questo terribile momento economico.
Vi stimo molto,Io non conto niente ma,volevo lo sapesse.
 
Manuela