Santa Maria Capua Vetere Archivi | SDL Centrostudi

ctu_02

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – Ammissione CTU

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Rimettiamo in allegato provvedimento ottenuto presso il tribunale di Santa Maria di Capua Vetere dagli avvocati Angelo D’Orlando e Sergio Amicarelli di cui vi lasciamo breve nota:

​”Buonasera,
in allegato interessantissima Ordinanza del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ottenuta dal mio Studio Legale, con la quale si dispone CTU con i quesiti ivi allegati.
Preme evidenziare che in un primo momento il Tribunale non  aveva inteso ammettere la CTU , rinviando la causa in decisione ex art.281 sexies all’udienza  3.10. 2016.
In tale udienza lo scrivente procuratore depositava verbale telematico ribadendo le proprie ragioni ed insistendo sulla valenza della CTU per la peculiarità delle questioni trattate per l’elevato contenuto tecnico (ex Cass.Civ.5091/2016).
Il Giudice si riservava ed in data 16.01.2017 ha emesso provvedimento di accoglimento della CTU, ponendo all’ausiliare specifici quesiti, connaturati alle nostre difese . Uno per tutti : ” verifichi il CTU il costo complessivo del contratto di mutuo,tenuto conto di tutti gli oneri diretti ed indiretti con la sola esclusione di imposte e tasse e dunque considerando in particolare gli interessi corrispettivi, gli interessi di mora , la remunerazione del capitale, la la penale di estinzione anticipata nonchè tutte le spese accessorie e riconducibili al finanziamento  in questione e dunque ogni voce di costo per il cliente e di remunerazione a qualsiasi titolo della banca collegate all’erogazione , dettagliatamente riepilogati nel contratto di mutuo, nel capitolato e nel documento di sintesi , nonchè i maggiori oneri indebitamente generati e generandi anche con anche con il piano di ammortamento del contratto di mutuo”. ​

Scarica il Documento

Consulente tecnico ufficio01

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – ricorso ex art.702 bis

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Ordinanza Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su ricorso ex art.702 bis ad oggetto nullità/annullabilità derivati

Di seguito l’ordinanza emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che potrà interessarvi sotto molteplici profili, e in sintesi breve commento dell’avv. Sergio Amicarelli:

“Vi trasmetto in allegato un interessante provvedimento ottenuto dal mio studio legale per un mio cliente privato, per il quale ho commissionato alla SDL la perizia.

Punti salienti dell’ordinanza:

1) ritenuto che, a prescindere da ogni questione circa l’ammissibilità di CTU nell’ambito di un procedimento sommario ex art.702 bis, non sussista la necessità di doisporre consulenza tecnica tenuto conto della tipologia delle contestazioni  spiegate e della documentazione comunque depositata in atti;

2) il carattere sommario non esclude non esclude l’applicabilità  della disciplina del procedimento ordinario nella misura in cui essa sia compatibile con il rito sommario;

3) sussiste la compatibilità dell’istituto della proposta conciliativa ex art.185 bis c.p.c. anche alle controversie applicate con il rito 702 bis e seguenti c.p.c.

4) alla luce della complessa documentazione prodotta è possibile formulare proposta conciliativa nei seguente termine : 

Pagamento a carico della società resistente ed in favore della società ricorrente dell’importo di € 451.247,33 ( dato dal differenziale dei flussi in accredito a favore della resistente  banca: € 508.452,77 ed i flussi a favore del resistente cliente . € 57.205,44) .”

Scarica il Documento

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – Ammissione CTU e Assunzione Mezzi Istruttori

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Si pubblica ordinanza ottenuta dall’avv. Monica Mandico dello Studio Legale Riccio presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ove il giudice ammette la CTU richiesta dalla parte attrice sul conto corrente oggetto di causa e – contestualmente – rinvia la causa per l’assunzione dei mezzi istruttori ammessi.
In particolare, parte attrice chiede di accertare se nel corso del rapporto la banca abbia effettuato addebiti non previsti contrattualmente nonché applicato interessi in misura superiore al tasso consentito e illecite commissioni di massimo scoperto nonché anatocismo.

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/10/Tribunale-di-Santa-Maria-C.V.-1OTT.pdf