SDL Centrostudi Archivi | SDL Centrostudi

anche le banche pagano

ANCHE LE BANCHE, SE SBAGLIANO, POI PAGANO

By | Dicono di noi, Novità, Rassegna Stampa | No Comments

ANCHE LE BANCHE, SE SBAGLIANO, POI PAGANO

Una serie di case history di successo del team bresciano guidato dallo stimato e valente Serafino Di Loreto che dimostrano a cittadini, contribuenti e consumatori com’è possibile riequilibrare il rapporto con i poteri forti economici e fiscali.

Il vizio, non solo di forma ma anche di fatto, in termini di denari incassati illecitamente e dunque non dovuti, si annida copioso e pericoloso nei contratti bancari, e nell’intricata e fitta tela burocratica che spesso li avvolge.

Diventa dunque necessario, perché il rapporto tra i soggetti sia equo, approfondirne bene la natura, gli effetti e gli sviluppi attraverso l’ausilio e il corretto impiego di tutta una serie di strumenti di analisi e verifica che possono, anche, ribaltare i ruoli dare/avere attualmente in essere. Riducendo, in buona parte dei casi, anche le pretese creditizie in giudizio da parte di banche, finanziarie e affini.

Come testimonia il caso recentissimo di un onesto cittadino che a Milano, grazie all’azione producente dell’Avvocato Marchetti, ha potuto risparmiare ben oltre 60mila euro su una pratica di leasing, stipulando un nuovo accordo transattivo più equo e vantaggioso.

Ma c’è di più. L’Avvocato Erika Mazzarano, stimato Legale convenzionato con ‘SDL’, grazie a una sentenza favorevole emessa dalla VI Sezione del Tribunale di Milano, ha consentito a un assistito dalla famosa azienda bresciana leader nella lotta a banche e Fisco ingiusti di recuperare ben 252.892,47 euro indebitamente richiesti e sottratti.

Dulcis in fundo, nel bolognese un gruppo di società clienti SDL riconducibili a un’unica famiglia di imprenditori che hanno scelto di avvalersi delle efficaci perizie econometriche marchiate ‘SDL’ hanno promosso una causa alla banca usuraria. Avevano un debito complessivo del gruppo societario per 7 milioni di Euro, felicemente conclusosi definendo le numerose cause con un’unica scrittura privata transattiva con l’esborso di 2 milioni di Euro e generando dunque un risparmio di ben 4 milioni e mezzo di euro. Segno che il lavoro onesto, artigianale, costantemente aggiornato ed efficiente paga nel tempo.

Peccato che, spesso, le banche colpevoli, all’atto della sconfitta in Tribunale, pretendano nelle scritture di accordo stringenti e vessatorie clausole di riservatezza che impediscono all’opinione pubblica desiderosa di giustizia a verità di conoscere i nomi e cognomi degli istituti di credito e dei relativi manager responsabili dei disastri alle vite e ai conti correnti dei cittadini.

http://www.veronaeconomia.it/2018/11/07/leggi-notizia/argomenti/economia-veronese/articolo/anche-le-banche-se-sbagliano-poi-pagano-1.html?fbclid=IwAR11fuBvXFeGeWeBqP__Tk6koTd_3Zl2Pc4s08kr_mp_MM1YRc7aDDuuGlQ

milano

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI MILANO

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI MILANO

E’ con viva soddisfazione che Vi inoltriamo la sentenza favorevole ottenuta dall’Avv. Giovanni Cinque presso il Tribunale di Milano di cui Vi invitiamo a leggere con attenzione anche il commento del collega:

“con piacere allego la sentenza n. 10814 del 25 ottobre 2018 con la quale il Tribunale di Milano ha:

1) Dichiarato la nullità delle clausole in punto di interessi usurari e di cms;

2) Accertato che l’importo complessivamente addebitato dalla convenuta a titolo di interessi, commissioni e spese sul rapporto n. 1462 inter partes nel periodo tra il IV trimestre 2006 e il II trimestre 2011 è pari ad € 41.399,76, dal quale va espunta la somma complessiva di € 3.009,45;

3) Condannato ***** ****** S.p.A. a corrispondere a B***** la somma di € 3.009,45;

4) Posto definitivamente a carico della Banca le spese di Ctu;

5) Condannato la Banca convenuta a rifondere all’attrice le spese di lite, liquidate secondo il valore della causa effettivamente accertato, in complessivi € 2.500,00 oltre accessori di legge, IVA e CPA.”

Scarica il documento [PDF]

Milano

Tribunale di Milano – Strepitoso! Grande successo!

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

Tribunale di Milano – Strepitoso! Grande successo!

E’ con grande orgoglio che Vi trasmettiamo la sentenza positiva che l’ottimo Avvocato Mazzarano Erika -convenzionato SDL- ha ottenuto per un nostro Cliente sul Tribunale di Milano: VI sezione!.

Il Cliente SDL recupera € 252.892,47!

Che ne dite? Non male vero?

Bravo il commerciale SDL che ha venduto la perizia al Cliente
Bravo l’Avv. Mazzarano

E’ così che si fa la storia del quotidiano, aiutando fattivamente i Clienti.
La nostra lezione prosegue più ferma e più alta.

Scarica il documento [PDF]

bari

ABF BARI – RICORSO ACCOLTO CONTRO COMPASS – € 4.339,24 oltre rimborso spese di € 320,00

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

In allegato alla presente la decisione del collegio di Bari, nel quale è stato accolto un ricorso a favore di un consumatore inerente un prestito personale in cui è stato rilevato il TAEG errato e la violazione dei principi della Trasparenza bancaria.
Di particolare rilevanza in questo caso è l’assoluta precisione dei calcoli depositati, vero fulcro della decisione finale.
Infatti l’arbitrato ha riconosciuto l’errore del TAEG calcolato nella perizia SDL, seppur di pochi decimali superiore a quello indicato dalla Banca, la quale sosteneva in difesa la correttezza dei suoi calcoli.
Tuttavia i calcoli della perizia SDL sono risultati più precisi di quelli della Banca.

Questo ha comportato la nullità della clausola contrattuale del TAEG e la conseguente applicazione del tasso sostitutivo pari al tasso minimo dei Bot, per un vantaggio complessivo di €4.339,24 oltre un rimborso spese di € 320,00.

Scarica il documento [PDF]

sentenza favorevole_debito abbattuto

Sentenza favorevole – Debito tributario pari a Euro 12.766,50 completamente abbattuto

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

Sentenza favorevole – Debito tributario pari a Euro 12.766,50 completamente abbattuto

Di seguito la sentenza favorevole emessa per un Nostro importante cliente.
Sentenza ottenuta dall’Avv.to Costa Daniela con la quale ci congratuliamo.
Il debito tributario, pari ad Euro 12.766,50, è stato completamente abbattuto.

Scarica il documento [PDF]

TRIBUNALE DI ROMA

Revoca ordinanza ed ammissione CTU – Tribunale di Roma

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

siamo lieti di trasmetterVi l’ordinanza di cui all’allegato ottenuta presso il Tribunale di Roma dall’Avv. Ivo Baldassini di cui Vi invitiamo a leggere il breve commento :

“in relazione al comune Cliente, formulo la presente per informarVi che, all’esito dell’udienza del 10.09.2018 – fissata per la precisazione delle conclusioni – previo deposito di regolare istanza ex art.177 c.p.c., il Giudice istruttore ha ritenuto opportuno revocare la precedente ordinanza ed ammettere la C.T.U. tecnico-contabile, anche alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali in materia depositate unitamente alla prefata istanza.
Il Magistrato, nel provvedimento in esame, rileva l’opportunità di revocare la precedente ordinanza alla luce delle contestazioni svolte, con il supporto della consulenza tecnica depositata in atti, che necessitano di una verifica tecnico-contabile affidata alle cognizioni tecniche di un Professionista del settore.
Alla luce delle contestazioni svolte, dunque, il Magistrato ha ammesso CTU tecnico-contabile, nominando il Professionista e rinviando all’udienza del 22.01.2019 ove questo difensore chiederà di sottoporre al CTU nominato ulteriori quesiti (a titolo esemplificativo e non tassativo la verifica dell’usurarietà ex art.644 c.p. con relativa sanzione ex art.1815, comma 2, c.c., nonchè la applicazione della sanzione ex art.117 TUB in caso di difformità tra l’ISC dichiarato in contratto ed il TAEG effettivamente applicato nel corso del rapporto: quesiti peraltro già formulati compitamente nella memoria istruttoria) che non sono stati presi in considerazione dal Giudice nel provvedimento allegato ma che, a parere dello scrivente, necessitano di ulteriore approfondimento in sede di operazioni peritali.”

Scarica il documento [PDF]

ABF_Bari

ABF BARI – RICORSO ACCOLTO CONTRO DEUTSCHE BANK € 10.847,97

By | Leggi e Sentenze, Sentenze | No Comments

ABF BARI – RICORSO ACCOLTO CONTRO DEUTSCHE BANK  € 10.847,97 oltre rimborso spese di € 320,00

In allegato alla presente la decisione del collegio di Bari, nel quale è stato accolto un ricorso a favore di un consumatore inerente un prestito personale in cui è stato rilevato il TAEG errato, la violazione dei principi della Trasparenza bancaria.

Il cliente è stato obbligato alla stipula di una polizza assicurativa, e l’intermediario, non ne ha incluso il costo nel TAEG.

Pertanto è stata riconosciuta la nullità della clausola contrattuale del TAEG e la conseguente applicazione del tasso sostitutivo pari al tasso minimo dei Bot, per un vantaggio complessivo di €10.847,97 oltre un rimborso spese di € 320,00

<a href=”https://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2018/10/2018_09_18-id-409-DEUTSCHE-Bari-10847-e-spese.pdf” target=”_blank”><strong>Scarica il documento [PDF]</strong></a>

ABF Torino

ABF TORINO – RICORSO ACCOLTO CONTRO AGOS-DUCATO SPA – € 30.717,86

By | Leggi e Sentenze, Ordinanze in materia bancaria | No Comments

Di seguito la decisione del collegio di Torino, nel quale è stato accolto un ricorso a favore di un consumatore inerente un prestito personale in cui è stato rilevato il TAEG errato, la violazione dei principi della Trasparenza bancaria.

Il cliente è stata obbligato alla stipula di una polizza assicurativa, e l’intermediario, non ne ha incluso il costo nel TAEG.

Al cliente SDL è stata riconosciuta la nullità della clausola contrattuale del TAEG e la conseguente applicazione del tasso sostitutivo pari al tasso minimo dei Bot, per un vantaggio complessivo di € 30.717,86

Scarica il documento [PDF]