Tribunale di Ancona – Ammissione CTU

ctu-contabile-accertamento

Di seguito un importante provvedimento dell’Avvocato Paone presso il tribunale di Ancona.
Vi riportiamo per completezza il commento dell’avvocato:

“Con atto di citazione si contestava, con riguardo ad un conto corrente affidato e un conto promiscuo (anticipo fatture e apertura di credito), l’avventura applicazione di tassi di interesse superiori ai tassi soglia in alcuni trimestri (usura oggettiva) ed  ai TEGM in altri (usura soggettiva), nonché anatocismo e applicazione di commissioni non dovute.
Le perizie commissionare a SDL riportavano, per il conto affidato differenza da ricalcolo pari ad € 37.537,90 (€ 18.890,89 dovuto ad usura oggettiva, € 15.420,45 dovuto ad usura soggettiva ed € 3.226,56 per il solo anatocismo), mentre per il conto promiscuo differenze da ricalcolo pari ad € 24.678,56, (€ 3.081,88 dovuto ad usura oggettiva, € 21.596,68 dovuto ad usura soggettiva.).
Non avendo copia dei contratti preliminarmente era stata avanzata alla banca istanza ex art. 119 del Testo Unico Bancario.
La banca si costituiva in giudizio depositando copia dei due contratti, che venivano contestati in sede di deposito di memorie istruttorie in merito a pattuizione del tasso extra fido in misura superiore al tasso soglia e pattuizione della capitalizzazione degli interessi priva della reciprocità di capitalizzazione di cui alla circolare CICR N. 9/2000.
Il giudice sciogliendo la riserva ha ammesso la ctu ponendo peraltro al consulente i quesiti così come riportati nella seconda memoria ex art . 183 cpc depositata dal legale.”

Scarica il Documento