Tribunale di Ancona – Decreto Ingiuntivo nei confronti dell’Istituto di Credito

Si inoltra decreto ingiuntivo concesso dal Tribunale di Ancona in merito ad una fattispecie piuttosto complessa: il socio unico nonché ex legale rappresentante di una società per azioni oggi fallita, non riuscendo ad ottenere documenti dal curatore, si è rivolto al tribunale per vedersi riconosciuta la possibilità di esercitare il diritto di difesa costituzionalmente garantitogli dall’art. 24 Cost., stante la sua posizione di fideiussore nei confronti della società fallita ed alla luce del fatto che l’istituto di credito si è già adoperato per riscuotere il credito direttamente dal garante.
Dopo aver inoltrato la lettera ex art. 119 comma 4 TUB, aver presentato formale richiesta al curatore e dopo numerose integrazioni richieste dal Tribunale, il giudice ha concesso il decreto ingiuntivo.
La fattispecie appare ancor più interessante se si pensi come la giurisprudenza (anche dell’ABF) non sia affatto pacifica in ordine al riconoscimento ai fideiussori dei medesimi diritti garantiti in capo alla debitrice.
Ora si attendono i 40 gg per l’opposizione dell’istituto di credito.

Avv. Saverio Sabatini

Si allega il provvedimento

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/06/Tribunale-di-Ancona-15GIU.pdf