Tribunale Bari – Ordinanza collegiale

istruttoria

Con l’ordinanza allegata il Tribunale di Bari, in composizione collegiale, ha chiarito che:

  1. Anche gli interessi moratori rilevano ai fini dell’usura benché solo “eventuali”. Sul punto la giurisprudenza della S.C. è pacifica e costante.
  2. Allo stesso modo rileva la penale per estinzione anticipata ai fini della verifica del TAEG in quanto, expressis verbis, la legge prevede l’inclusione nel tasso effettivo di tutti gli oneri, commissioni e spese “pattuiti” ad esclusione di imposte e tasse. Di tanto vi è conferma nel testo della relazione governativa di presentazione al Parlamento del d.l. 394/00 (poi convertito in L. 24/01) dove espressamente si fa riferimento a qualsivoglia tasso di interesse che sia “corrispettivo, compensativo o moratorio” e si chiarisce che il momento rilevante ai fini della verifica della usurarietà è quello della conclusione del contratto, a nulla rilevando il pagamento degli interessi.
  3. In ipotesi di usurarietà anche solo del tasso di mora la sanzione prevista dall’art 1815 II co. c.c. è la non debenza di alcun interesse.

Scarica il Documento