Tribunale di Cassino – Rigetto richiesta provvisoria esecutorietà del decreto ingiuntivo opposto

Diritto

Vi trasmettiamo in allegato il provvedimento ottenuto del Tribunale di Cassino ottenuto dall’Avv. Ivo Baldassini, di cui riportiamo un breve commento:

“… in relazione alla Cliente in oggetto, sono a dare la buona notizia che, all’esito della prima udienza di trattazione nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo promosso dall’istituto di credito nei confronti della comune Cliente, il Giudice adito, letta la richiesta avversaria, ha ritenuto doveroso rigettare la richiesta di provvisoria esecutività del provvedimento monitorio, motivando, tra le altre cose, che gli opponenti hanno prodotto una perizia di parte che sembra suffragare le loro argomentazioni.

Nello stesso giudizio, peraltro, questa difesa ha prontamente eccepito la nullità dei contratti prodotti dall’istituto di credito nel fascicolo monitorio, stante la mancata sottoscrizione del medesimo istituto di credito e dunque, in virtù di quanto espressamente statuito anche dalle recenti pronunce della Corte di Cassazione, il contratto è da ritenere nullo ed improduttivo di effetti giuridici tra le parti.

Il Giudice ha dunque rigettato la richiesta avversaria e concesso i termini ex art.183, comma 6, c.p.c. rinviando a successiva udienza per l’ammissione dei mezzi istruttori.”

 

Scarica il documento