Tribunale di Milano – Ammissione CTU

respinto decreto ingiuntivo

Trasmettiamo l’ordinanza emessa il 12 luglio 2016 dal Tribunale di Milano Sesta Sezione Civile.
Il Tribunale meneghino ha disposto CTU su c.c.
Il provvedimento in parola è particolarmente apprezzabile per le seguenti ragioni:

  • il giudice (che, peraltro, aveva già sospeso la provvisoria esecutività del D.I. opposto) conferma la mancanza di una valida pattuizione della capitalizzazione, degli interessi, commissioni e spese. Infatti, il giudicante sottolinea che tale valida pattuizione si ha solo con il contratto del 22.10.2013. Sul punto, evidenzio che il c.c. in parola è stato acceso il 04.09.1985;
  • il giudice dispone il saldo zero con grandissimo vantaggio economico per la ditta;
  • il tribunale impone di eliminare dal conteggio le spese e le commissioni. Solamente dal 22.10.2013 il CTU non dovrà espungere la CDF;
  • il giudice impone di non procedere ad alcuna capitalizzazione;
  • ove emergano saldi attivi, il CTU dovrà procedere al conteggio degli interessi creditori.

Si tratta di una causa di opposizione a D.I. seguita dall’avvocato Claudio Spada.

Scarica il Documento