Tribunale di Milano – Ordine di Cancellazione dalla Centrale Rischi

cancellazione_centrale_rischi

Si procede alla pubblicazione di un ulteriore e prestigioso provvedimento ottenuto presso il Tribunale di Milano dal nostro Avv. Biagio Riccio, dove nuovamente hanno trovato conferma la validità ed l’efficacia degli elaborati peritali messi a disposizione dei clienti che fiduciosi si sono affidati a SDL Centrostudi.
Nel caso de quo, il giudice ha disposto ex art. 700 c.p.c. la cancellazione dalla Centrale Rischi del cliente ingiustamente segnalato dall’istituto bancario coinvolto.
———————————————-
L’ordinanza resa dal Tribunale di Milano, ottenuta dall’avvocato Biagio Riccio, è di fondamentale importanza.
Si propongono i magistrati meneghini di fare chiarezza su fondamentali questioni:
• Al fine di effettuare una segnalazione è indispensabile confidare in un contraddittorio con il correntista e non può, ex abrupto, la banca segnalare in ragione di un supposto potere arbitrario;
• Non è possibile segnalare se il correntista non sia in uno stato di insolvenza, di oggettiva difficoltà economica che si configuri come impotenza. Il mancato pagamento di una rata di mutuo o una difficoltà temporanea o uno sconfinamento di modesta ed irrisoria entità, non autorizzano alla sproporzionata segnalazione;
• La segnalazione va cancellata anche se essa è stata effettuata molto tempo addietro, dal momento che il periculum è sempre attuale, in quanto il danno provocato all’imprenditore è itinerante e perdurante, identificandosi in un pathos esistenziale che, come noto, colpisce anche chi sia titolare del diritto di impresa, costituzionalmente garantito ex art.41.In tal caso si intende rimuovere la gogna mediatica, che ha impedito all’imprenditore di accedere ad altri affidamenti o ha visto perduti quelli già ottenuti.

Per lo Studio Legale Avv. Biagio Riccio
Avv. Sergio Albanese

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/07/Tribunale-di-Milano-23LUG.pdf