Tribunale di Nola – Sospensione di Esecuzione Immobiliare

In data 27 Marzo 2015 il G.E. del Tribunale di Nola ha sospeso la vendita all’asta di un immobile.

In ordine alla fattispecie in oggetto, si evidenzia che per difficoltà economiche, il cliente non poteva più corrispondere le rate del mutuo, e dall’anno 2011 pendeva esecuzione immobiliare presso il Tribunale di Nola.

Nel mese di Ottobre 2014 il cliente si rivolgeva alla società SDL Centrostudi, la quale procedeva all’analisi del contratto di mutuo de quo e riscontrava usura derivante dal superamento del tasso soglia, alla luce della sommatoria tra interesse corrispettivo e interesse moratorio.

Ciò premesso, il presente legale in forza dell’elaborato peritale redatto dalla società SDL Centrostudi, depositava presso il Tribunale ricorso in opposizione all’esecuzione ex art 615 c.p.c., in cui si eccepiva la mancanza del requisito della certezza del credito, a seguito dell’illegittima applicazione di interessi usurari, attesa la previsione contrattuale, la quale sancisce che in caso di ritardo nel pagamento il tasso di mora si aggiunge e non si sostituisce all’interesse corrispettivo.

Orbene, alla luce di quanto esposto, il Giudice dell’Esecuzione inaudita altera parte con provvedimento emesso in data 26 Marzo 2015, ha sospeso l’esecuzione in considerazione delle ragioni addotte dall’opponente, derivanti da recenti orientamenti di merito sulla scorta della giurisprudenza di legittimità sentenza n° 350/2013.

Tale provvedimento ha recepito la tesi sostenuta da SDL Centrostudi, secondo cui si deve procedere ad un cumulo tra interessi corrispettivi e interessi moratori allorquando si rinvengono in un contratto di mutuo o di leasing pattuizioni che, sul piano degli effetti, comportano una aggiunta e non una sostituzione degli interessi moratori agli interessi corrispettivo.

Pertanto, le osservazioni sostenute con rigore scientifico da SDL Centrostudi assurgono a strumento dirimente delle questioni afferenti alla materia de qua vertitur, tracciando un solco profondo nella storia della giurisprudenza del Tribunale di Nola, particolarmente sensibile e attento al contenzioso civile di diritto bancario e alla repressione delle fattispecie delittuose di usura bancaria.

Napoli, 27 Marzo 2015

Avv. Antonio Dentice

Si allega il provvedimento

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/03/Tribunale-di-Nola-30MAR1.pdf