Tribunale di Ragusa – Accoglimento Opposizione

sospensione rinvio

Accoglimento Opposizione all’archiviazione e fissazione Udienza di discussione GIP Ragusa

Condividiamo un importante provvedimento dell’Avvocato Lana Riccardo emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Ragusa.
Di seguito vi riportiamo per completezza il lucido commento dell’avvocato e in allegato oltre al provvedimento ci concede anche il suo atto di opposizione all’archiviazione ex art 410 CPP:

“Si tratta di una fattispecie molto chiara: un imprenditore ragusano che, a causa di un mutuo usurato si era rivolto a SDL per la redazione di una Perizia TEMO, successivamente, in forza dell’elaborato peritale, aveva sporto querela contro uno dei più noti Istituti di Credito di Ragusa, lamentando dei aver subito le condotte criminali del predetto Istituto, sia in termini di usura che in termini di estorsione, essendo il mutuo in oggetto radicalmente viziato.

Orbene, il P.M. cui il fascicolo era stato assegnato, dopo pochissimi giorni (SIC!!!) dalla presentazione della querela, ipso facto, aveva formulato richiesta di archiviazione.

Prontamente, quindi, veniva depositata una corposa opposizione all’archiviazione, laddove, oltre a mettere in luce tutti gli aspetti di penale rilevanza delle condotte poste in essere dalla Banca, inoltre, si evidenziava che l’Istituto in parola aveva percepito dal querelante “somme sine tituolo”, in costanza del rapporto in sofferenza. Nei fatti il nostro cliente aveva versato, durante la fase del contenzioso, circa € 42.000,00 alla Banca, senza che gli stessi fossero imputati al mutuo e collocati in un non meglio precisato “conto a sofferenza”.

Il tutto, pertanto, a dare forza e vigore ai dati econometrici risultanti dalla perizia acclusa alla querela ed alla copiosa documentazione versata in atti.

Oggi, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Ragusa, preso atto dell’opposizione, e considerato che non ci sono i presupposti per l’accoglimento dell’istanza di archiviazione presentata dal P.M., dispone udienza di discussione per il giorno 18 Ottobre 2016, sicchè in quella sede sarà possibile spiegare in dettaglio le tesi e le argomentazioni da SDL sempre sostenute in tutta Italia e che confortano le ragioni della parte che ha subito, da tali condotte, danni economici ingenti.”

Scarica il Documento