Tribunale di Ragusa – Rigetto Istanza ex art.186-ter c.p.c.

Si pubblica ordinanza emessa dal Tribunale di Ragusa relativa alla richiesta formulata dalla banca in ordine alla concessione di ordinanza ex art.186 ter c.p.c. provvisoriamente esecutiva per un importo di € 127.000,00.
Premesso che nel giudizio in questione la banca ha spiegato domanda riconvenzionale e considerato che la stessa ha prodotto una mole considerevole di allegati e una gran quantità di documenti, la situazione era complicata, laddove l’unico punto di forza era costituito dal valore probatorio (giuridico sostanziale e processuale) della perizia econometrica SDL.
Dopo ampia ed articolata discussione evidenziando che non sussistevano i presupposti in diritto ed in fatto per la Concessione dell’ordinanza ex art.183 ter c.p.c. nell’ambito di un giudizio di accertamento promosso dalla nostro cliente, laddove emerge un “credito” complessivo (compresi i danni patrimoniali ulteriori) per € 147.000,00 circa e dopo aver altresì evidenziato al Giudice che già altri Tribunali in Sicilia hanno riconosciuto il valore giuridico della perizia econometrica SDL (Trib. Enna 12/01/15), da ultimo, il G.I. ha ritenuto di non poter concedere la richiesta ordinanza ex art.186 ter c.p.c., rinviando la causa per la trattazione.
E’ evidente che l’importanza del ragionamento logico-giuridico portato avanti – in ordine alla natura del giudizio oggetto di causa, alla valenza probatoria del nostro elaborato peritale nonchè alla posizione di “credito” della parte attrice – è stata decisivo ai fini del convincimento del Giudicante.
Ancora una volta SDL ha dato prova del pregio del Suo lavoro e, al di là dell’apparente “semplicità” della questione, il sostrato giuridico sotteso a tutte le richieste spiegate dalla banca era di non poco momento.

Avv. Riccardo Lana

In allegato l’ordinanza in oggetto

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/06/Tribunale-di-Ragusa-25GIU.pdf