Tribunale di Roma – Accolta Opposizione all’Archiviazione per Cliente Vittima di Usura

rigetto_fallimento

E’ con grande piacere che si rappresenta che con ordinanza di grande spessore anche dal punto di vista motivazionale, il Tribunale penale di Roma, nella figura del GIP, ha accolto l’opposizione all’archiviazione proposta dall’avv. prof. Piero Lorusso per una cliente vittima di usura ad opera di primario istituto di credito e ha rigettato la richiesta di archiviazione presentata dal PM in quanto ha affermato che Il PM ha sostenuto che era del tutto erroneo il computo degli interessi moratori nel calcolo degli interessi complessivamente dovuti ed ha quindi ritenuto infondata la notizia di reato.
Orbene, tale principio non appare condivisibile alla luce della consolidata giurisprudenza di legittimità secondo cui :” in tema di contratto di mutuo, l’art. 1 della legge n. 108 del 1996, che prevede la fissazione del tasso di soglia al di là del quale gli interessi pattuiti debbono essere considerati usurari, riguarda sia gli interessi corrispettivi che gli interessi moratori…” (Cass. Pen. sez. III, sent. 5324/2003. Nello stesso senso anche Sez. I, sent. n. 5286/2000, sez. III 9532/2010).
Pertanto appare assolutamente necessario che il PM proceda alla determinazione esatta del tasso di interessi praticato nel rapporto di mutuo, tenendo conto sia degli interessi corrispettivi che di quelli moratori, verificando quindi se abbiano o meno natura usuraria.

Avv. Prof. Piero Lorusso

Scarica Il Documento