Tribunale di Siracusa – Provvedimento

processuali

 

 

 

 

 

 

 

 

Siamo lieti di rimettervi il pregevole provvedimento ottenuto dall’Avvocato Riccardo Lana del foro di Caltanissetta di cui vi rimettiamo anche il sintetico commento:

“Gent.mi,
con grande soddisfazione mi fregio di condividere con Voi il nuovo risultato ottenuto presso il Tribunale di Siracusa.
Nell’ambito di un giudizio di accertamento, avente ad oggetto n.3 conti correnti, il Giudice Istruttore, in pieno accoglimento delle richieste avanzate dall’attrice, sulla scorta dei documenti prodotti, ha disposto Ordinanza ex art.210 c.p.c. a carico dell’Istituto bancario convenuto, ordinando la produzione di tutti i documenti relativi ai rapporti bancari oggetto di causa. Contestualmente ha ammesso la CTU CONTABILE, disponendo la nomina del Professionista cui affidare il compito di redigere la relazione.
Il punto di maggior interesse del provvedimento in parola, comunque, afferisce al rapporto inscindibile che esiste fra la norma di cui all’art.210 c.p.c. e quella di cui all’art.119 TUB.
Per come ampiamente spiegato in seno alla sentenza n.5091 del 15/03/2016 della Cassazione, infatti, le norme suddette sono intimamente legate fra loro, si a livello giuridico sostanziale, si a livello processuale.
Ed infatti, all’udienza di ammissione delle prove, il sottoscritto procuratore ha prodotto in forma cartacea (ma già depositato ancor prima telematicamente) copia della 119 con relativa PEC di consegna: sempre alla stessa udienza si è insistito nella richiesta di Ordinanza ex art.210 c.p.c.
Ancora una volta, dunque, emerge l’importanza di un lavoro certosino in tutte le fasi del giudizio, laddove emerge il nesso fra aspetti sostanziali e prettamente processuali e di rito.
Buon lavoro
Avv. Riccardo Lana”

Scarica il Documento