Tribunale di Taranto – Cumulo interessi corrispettivi e moratori

Tribunale

Vi rimettiamo in allegato provvedimento ottenuto presso il tribunale di Taranto dall’avvocato Nicolò Maellaro di cui vi lasciamo breve nota:

“… In aperta controtendenza rispetto ad una granitica e mai scalfita giurisprudenza del Tribunale di Taranto, il giudice del capoluogo ionico, su insistenza della difesa di un correntista che allegava la perizia sdl., con ordinanza del  1/2/2017 resa in udienza ha ammesso un ulteriore quesito rispetto a quelli precedentemente posti al C.T.U. teso a verificare (persino !) su un c/c la usurarietà dei tassi mediante il CUMULO fra interessi moratori e interessi corrispettivi.
In disparte l’esito della causa e la bontà della scelta mutuata, l’autorevole (e coraggioso) magistrato, Presidente della II’ Sezione Civile,  è la prova vivente di come esistano giudici che non si innamorano delle proprie tesi -seppur da anni seguite- e  come gli avvocati abbiano il dovere di non arrendersi e di contribuire a “stimolare” continuamente la giurisprudenza. Il cliente è rimasto molto soddisfatto.”

Ordinanza Trib Ta 1.2.2017