Tribunale di Torino – Riconoscimento Sommatoria dei Tassi ex art. 644 c.p.

Importantissima ordinanza di riconoscimento della sommatoria del tasso corrispettivo con il tasso di mora secondo i dettami dell’art. 644 c.p. da parte del Tribunale di Torino

Finalmente un’eclatante e tanto attesa ordinanza del Giudice del Tribunale di Torino, in causa da me personalmente istruita e relativa alla contestazione di tasso usurario sul contratto di leasing.
L’ordinanza in oggetto costituisce importante riconoscimento all’operato di SDL e dei suoi collaboratori.
Per la prima volta il Giudice del Tribunale di Torino, accogliendo la tesi attorea circa il dovere di osservanza da parte della banca della norma penale sull’usura e della legge d’interpretazione autentica della stessa, riconosce e “consacra” ai fini del rilevamento del tasso soglia d’usura sui contratti di leasing la sommatoria del tasso corrispettivo e del tasso di mora.
L’ordinanza è di notevole importanza perché oltre a porsi quale vero e proprio argine alle interpretazioni di parte della giurisprudenza contrarie alla sommatoria dei tassi (del resto richiamate in ordinanza dallo stesso giudice) rinvia al pronunciamento della Cassazione Penale n. 466669/11 che statuisce come per la determinazione del tasso di interesse usurario, ai sensi dell’art. 644 c.p. comma 4, si tiene conto di tutte le commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese.
Il Giudice piemontese impartisce in modo chiaro ed inequivocabile nell’ordinanza un vero e proprio ammonimento.
Il Giudicante, infatti, scrive che:” il limite stabilito dalla legge (art. 644 c.p.) è, quindi, un limite insormontabile e non può essere aggirato con distinzioni delle somme dovute dal cliente alla banca in causali diverse …”

Avv. Paolo Missineo

Segue il provvedimento

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/05/Tribunale-di-Torino-15MAG.pdf