Tribunale di Vercelli – Nuova convocazione CTU per integrazione quesito peritale

Importante svolta favorevole del Tribunale di Vercelli in punto di usura sopravvenuta sui conti correnti

Nuovamente un giudice del foro piemontese – a seguito di specifica sottoposizione avanzata dall’avv. Missineo con proposta di ulteriore quesito funzionale alla CTU – ha mutato orientamento e riconvocato il CTU per un’integrazione del quesito peritale così decidendo di aderire all’orientamento favorevole del Tribunale di Padova espresso con sentenza n. 2600/2014, la quale ha ridefinito il concetto di usura sopravvenuta nei conti correnti.

Nel caso di specie, il Tribunale di Vercelli ha ritenuto che nel caso in cui il tasso applicato sul conto corrente venga a superare nel corso dei trimestri il tasso soglia, a seguito di modifica unilaterale della Banca, si dovrà applicare l’art. 1815 c.c. con restituzione di tutti gli interessi, anche se l’usura non esiste dall’inizio del rapporto.

Si ringrazia per il contributo l’avv. Paolo Missineo

Segue provvedimento

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/05/Tribunale-di-Vercelli-5MAG.pdf