“Vuoi il mutuo? Allora firma un investimento” (tratto da Plus24 del 18/07/2015)

LE BANCHE POTRANNO CHIEDERE DI APRIRE C/C, PIP E PIANI DI ACCUMULO. A RISCHIO LE TUTELE IVASS SULLE POLIZZE CPI

Novità dall’Europa anche per le polizze connesse ai mutui, già più volte oggetto di indagini da parte di Ivass (Istituto di Vigilanza delle Assicurazioni) e Banca d’Italia per i costi esagerati e per le coperture discutibili.
L’articolo 12 della nuova direttiva, in via di recepimento, vieta di fatto le vendite combinate ma con alcune eccezioni ben determinate, ossia è consentita la commercializzazione aggregata ma purchè non abbinata (il cd. tying).
Peraltro, tale possibilità per l’Italia si tradurrebbe in un passo indietro: in sostanza, se la banca riesce a dimostrare che non vi sono polizze o servizi accessori più convenienti, allora diverrebbe possibile la vendita abbinata.
Ovviamente, i consumatori sperano che tale circostanza non si avveri e che continuino a trovare applicazione le norme introdotte dai regolamenti dell’Ivass, che hanno eliminato le vendite combinate.
Per un approfondimento sulla tematica si invita alla lettura dell’articolo ivi pubblicato.

Scarica il Documento

http://www.sdlcentrostudi.it/wp-content/uploads/2015/07/Plus24-18-Luglio.pdf